Progettazione, sviluppo, qualifica ed accettazione di scambiatore di calore per applicazioni aerospaziali o per sistemi ad altissima affidabilità e/o con alte sollecitazione. Queste tecnologie permettono il raffreddamento, riscaldamento od il controllo di temperatura di sistemi elettronici o componenti per i quali sia necessario il controllo della temperatura. Questi dispositivi sono stati utilizzati nel settore aerospaziale per esperimenti scientifici sulla Stazione Spaziale Internazionale e per il raffreddamento di sottosistemi elettronici su moduli di trasporto. La stessa tecnologia può anche essere utilizzata per applicazioni terresti in ambienti ostili, o dove sia necessario garantire altissima affidabilità anche in presenza di forti sollecitazioni meccaniche.

Scarica versione PDF
Laboratorio
Referenti
Davide Santachiara
Area di specializzazione
Meccatronica e Materiali
Keyword
scambiatori di calore
cold plates
raffreddamento
Cold plate durante la fase di test
Descrizione prodotto

Gli scambiatori sono stati progettati per permettere il raffreddamento, riscaldamento od il controllo di temperatura di sistemi elettronici o componenti per i quali sia necessario un controllo della temperatura. Questi dispositivi sono stati utilizzati nel settore aerospaziale per esperimenti scientifici sulla Stazione Spaziale Internazionale e per il raffreddamento di sottosistemi elettronici su moduli di trasporto. La stessa tecnologia può essere utilizzata per applicazioni terresti in ambienti ostili, o dove sia necessario garantire altissima affidabilità anche in presenza di forti sollecitazioni meccaniche.

Aspetti innovativi

Questi scambiatori di calore sono stati concepiti al fine di sottostare ai più stringenti requisiti di sicurezza e di resistenza ad ambienti ostili essendo concepiti primariamente per l'utilizzo sulla stazione spaziale internazionale (ISS) o per sistemi di trasporto spaziale. Le procedure di qualifica sono state effettuate secondo le più rigidi procedure per garantire affidabilità e funzionalità, sia per applicazioni con uomo a bordo che senza uomo a bordo.

Applicazioni

Controllo della temperature di componenti aerospaziali, o applicazioni similari per applicazioni terrestri in cui si abbiano elevate sollecitazioni e necessità della massima affidabilità e sicurezza.

Cold plate avvolta nel MLI durante i test termici
Esempio di applicazione

Sistemi di controllo della temperatura per applicazioni aerospaziali

Descrizione applicazione e risultati

Stazione spaziale internazionale: uno dei vari esperimenti scientifici per la Stazione Spaziale Internazionale è Electro Magnetic Levitator (EML). EML è un complesso sistema per lo studio dei materiali sottoposti ai processi fisici di raffreddamento dalle altissime temperature. I nostri scambiatori di calore sono stati utilizzati, insieme ad un sistema di gestione del fluido di raffreddamento sempre realizzato da DTM, per permettere il raffreddamento di tutti i sotto-sistemi elettronici. DTM è stata anche responsabile di eseguire tutto lo studio termico al fine di garantire che lo scambiatore fosse in grado di dissipare il calore generato dagli altri sistemi elettronici o fluidici.

Partner coinvolti

Prime contractor aerospazio: Airbus Defence and Space

Tempi di realizzazione
6 mesi
Livello di maturità tecnologica
TRL 9 - sistema reale testato in ambiente operativo
Valorizzazione applicazione

Gli scambiatori sono già stati utilizzati in due diverse applicazioni aerospazio (ISS – International Space Station - e sistemi di trasporto)

Lo scambiatore di calore ed il sistema di gestione fluidica di Electro Magnetic Levitator