Studenti riminesi in Silicon Valley grazie a Sanofi Genzyme e Aster

Studenti riminesi in Silicon Valley grazie a Sanofi Genzyme e Aster

News29/01/2019

Nicolò Vallana, Luca Fermi ed Edoardo Puce, giovani studenti dell'istituto Da Vinci-Belluzzi di Rimini, sono gli ideatori di Techno-B Brace, una soluzione innovativa per la cura delle dorsopatie, un dispositivo per correggere la postura nato con l'intento di essere indossabile, minimalista, funzionale e confortevole, in sostituzione del tradizionale busto o corsetto ortopedico.

Il loro progetto ha vinto l’ultima edizione di Make To Care, il contest di Sanofi Genzyme, specialty care di Sanofi, la divisione specializzata nelle malattie rare, sclerosi multipla, oncologia e immunologia, nato per far emergere e facilitare la realizzazione, nonché la diffusione, di soluzioni innovative e utili ad incontrare i bisogni reali delle persone affette da qualunque forma di disabilità, intesa come qualsiasi diminuzione marcata della qualità della vita a causa di patologie e/o eventi traumatici.

Grazie al programma personalizzato e messo a punto da ASTER attraverso il presidio nella Bay Area, il team di giovani maker partirà il prossimo 4 febbraio per un periodo di formazione in Silicon Valley dove avrà la possibilità di sviluppare il progetto grazie ad incontri dedicati e visite ad alcuni importanti acceleratori della Bay Area come The Vault e JLabs oltre a Plug and Play e a seminari presso le Università della regione.

L'idea di costruire un dispositivo più funzionale del solito busto o corsetto ortopedico nasce in classe e in particolare in seguito ad un incidente avuto da un loro compagno di scuola che ha subito danni alla colonna vertebrale.  Ma non solo. “La società italiana di Ortopedia e Traumatologia afferma che sempre più giovani soffrono quotidianamente di mal di schiena: circa 5 su 10. Le principali cause di dolore sono la conseguenza di posture scorrette, molto spesso derivate da sovrappeso e stress".

Tenendo conto anche di questi numeri, i ragazzi di Techno Back Brace hanno ideato un dispositivo utile per regolare la postura ma anche in grado di limitare il disagio di chi è costretto all'uso di un rigido busto ortopedico.

Grazie a Techno Back Brace, i giovani hanno vinto il primo premio del concorso I giovani e le scienze 2018 e hanno rappresentato l’Italia all’Eucys, la Fiera dei giovani scienziati europei che si è svolta a Dublino. In Silicon Valley avranno l’opportunità di fare crescere il loro progetto e di confrontarsi con le opportunità offerte dal Mindset Program, il programma di formazione che aiuta i giovani imprenditori ad acquisire la mentalità imprenditoriale dell’ecosistema dell’innovazione più importante al mondo.

Le tappe del viaggio saranno raccontate da loro sul portale EmiliaRomagnainSiliconValley

 

 

Target: