Suggerimenti e trucchi dell’Additive Manufacturing

Suggerimenti e trucchi dell’Additive Manufacturing

Eventi06/12/2017

L’Additive Manufacturing (AM) rappresenta la più grande rivoluzione per la manifattura dell’ultimo decennio, fornendo risposte a problematiche tipiche delle tecnologie sottrattive, che hanno fino ad oggi limitato la creatività della progettazione meccanica. La libertà nel design, la riduzione del peso, l’indipendenza dalle economie di scala sono solo alcuni dei vantaggi portati dall’AM. Prima di adottare l’AM nel processo produttivo è necessario analizzarne le criticità introducendo alcune nuove regole nell’approccio alla progettazione.

Il seminario vuole sottolineare l’affidabilità di questa tecnologia e fornire possibili soluzioni alle sfide che ancora la caratterizzano, come generare continuità tra il processo di Additive Manufacturing e il post-processo sottrattivo, garantire un sicuro trasferimento dei dati e comprendere come sfruttare le nuove proprietà dei materiali. Insieme a TNO, PROSTEP e al Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia cercheremo di dare una risposta a queste sfide.

Il seminario è organizzato da CRIT e ASTER nell'ambito del progetto europeo NUCLEI

 

Target: