ROCK al MAMbo: un esperimento partecipato per misurare le emozioni dell'arte

ROCK al MAMbo: un esperimento partecipato per misurare le emozioni dell'arte

Eventi30/07/2019

Le tecnologie del progetto ROCK approdano al MAMbo: un'attività sperimentale per misurare le emozioni dell'arte. Il 30 luglio il Museo d'Arte Moderna di Bologna apre le porte a una sperimentazione del progetto europeo ROCK che coniuga innovazione tecnologica e arte.

E' un evento speciale collegato alla mostra di Julian CharrièreAll we ever wanted was everything and everywhere”, dove i visitatori diventano parte integrante dell’installazione artistica attraverso la mappatura delle loro reazioni emozionali suscitate dalle opere. Fornita e progettata Vilnius Gediminas Technical University, partner del progetto, la tecnologia impiegata nell'esperimento utilizza delle termo-camere capaci di rilevare le sensazioni del pubblico in un processo di “sentiment analysis”.

L’evento è realizzato all’interno del laboratorio U-Lab a cura della Fondazione Innovazione Urbana e consiste in un’azione sperimentale per comprendere la capacità del patrimonio culturale di essere apprezzato e percepito dagli spettatori, acquisendo dati relativi al gradimento e agli stati d’animo suscitati nel corso della visita. La visita guidata prevede un ingresso gratuito ad offerta libera previa prenotazione (dalle 19 alle 22 in tre turni da un’ora).